Azione dell'UE

In questa pagina ci immergiamo nell'azione europea sulle disuguaglianze sanitarie. Quali sono le iniziative, i programmi e i progetti che affrontano le disuguaglianze sanitarie e i determinanti socioeconomici della salute?

Le pandemie, i cambiamenti climatici e le crescenti disuguaglianze rappresentano minacce crescenti per la nostra salute. Queste sfide attraversano i confini, quindi è necessaria la collaborazione transnazionale per affrontarle in modo efficace. I paesi europei collaborano nel campo della salute da molti anni e, dal Trattato di Maastricht del 1992, l'Unione europea ha responsabilità nel campo della salute.

Per saperne di più sulle consultazioni del Consiglio e sui risultati della presidenza disuguaglianze sanitarie visitare il Pagina delle istituzioni dell'UE.


 

L'Unione Europea della Salute

Il presidente della Commissione europea (CE) Ursula von der Leyen ha annunciato un'iniziativa per un nuovo "Unione europea della sanità" (EHU) in Stato dell'unione indirizzo nel settembre 2020. L'iniziativa per costruire una forte EHU è nata quando la crisi pandemica COVID-19 ha mostrato limiti critici delle strutture, dei servizi e degli approcci attuali Salute a livello dell'UE.

Nel mese di novembre 2020, la La CE ha proposto una serie di iniziative focalizzata sulla preparazione alle crisi e misure di rispostaEntro febbraio 2021, la CE aveva proposto misure iniziali per rafforzare la cooperazione e il coordinamento tra gli Stati membri europei verso una Unione Europea della Salute.

Una delle iniziative faro sotto l'ombrello dell'Unione europea della sanità è Il piano europeo per la lotta al cancro - un impegno politico per "invertire la tendenza contro il cancro". Si concentra su:

  1. Prevenzione
  2. Rilevamento precoce
  3. Diagnosi e trattamenti
  4. Migliorare la qualità della vita dei malati di cancro e dei sopravvissuti.

La prevenzione del cancro è interconnessa con la riduzione delle disuguaglianze di salute attraverso azioni sul determinanti della salute. Inoltre, il piano include alcune misure specifiche per misurare e ridurre le disuguaglianze sanitarie, in particolare tra i paesi.


 

Il semestre europeo

Il progetto Semestre europeo è il ciclo annuale di coordinamento delle politiche economiche e sociali dell'UE. In particolare, riguarda le riforme e la legislazione relative alla spesa pubblica, all'occupazione, all'istruzione e all'assistenza sociale e sanitaria. Poiché influenza i determinanti socioeconomici della salute e le riforme sanitarie, è uno strumento importante per affrontare le disuguaglianze sanitarie.

Il processo

Il processo inizia a novembre di ogni anno con una valutazione del contesto economico e sociale di ogni Stato membro. Si conclude entro luglio con l'adozione da parte del Consiglio dell'UE di una serie di raccomandazioni specifiche per paese. Nel corso dell'anno successivo, le raccomandazioni sono rivolte dagli Stati membri che presenteranno i programmi nazionali di riforma sui progressi compiuti.

Come si è evoluto il processo del semestre

Il semestre è stato creato per la prima volta nel 2010 come meccanismo per affrontare le questioni fiscali e di bilancio. Tuttavia, negli ultimi dieci anni ha lentamente ma costantemente incorporato i principi di salute e di equità sociale nelle sue priorità. Questo è anche collegato all'introduzione del Pilastro europeo dei diritti sociali. Nel 2019, gli orientamenti politici della presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen hanno impegnato la Commissione a integrare le Nazioni Unite Sviluppo Sostenibile Obiettivi (SDGs) nel Semestre europeo. Questa rappresenta un'opportunità unica per mettere le persone e la loro salute al centro della politica economica.

COVID-19 e la Resilience and Recovery Facility (RRF)

Nel 2020, in risposta alla crisi del COVID-19, il semestre europeo è stato legato all'implementazione di un rinnovato servizio di riforme strutturali dell'UE: lo strumento per la resilienza e il recupero (RRF) dell'UE per un totale di 672.5 milioni di euro. L'obiettivo della RFF dell'UE è:

  • aiutare gli Stati ad affrontare le sfide preesistenti individuate nel contesto del semestre europeo (in particolare i cicli 2019 e 2020)
  • per raggiungere gli obiettivi politici dell'UE, in particolare le transizioni verdi e digitali in vista della ripresa da questa crisi.
per ulteriori informazioni

Leggi il rapporto semestrale di EuroHealthNet Recupero dalla pandemia e garanzia di COVID-19 Equità sanitaria - il ruolo del semestre europeo qui.

illustrazione del processo del semestre europeo e rilancio alle disuguaglianze sanitarie
Il semestre europeo: raccomandazioni specifiche per paese in maggio e giugno; Pacchetto autunnale e analisi annuale della crescita a novembre; rapporti nazionali a febbraio; e programmi nazionali in marzo e aprile.

 


 

Il pilastro europeo dei diritti sociali

Il progetto Pilastro europeo dei diritti sociali ("EPSR" o "pilastro sociale") è un impegno (non vincolante) tra gli Stati membri per affrontare le sfide sociali e garantire i diritti sociali. Copre aree che influiscono sulla salute come:

  • educazione
  • occupazione
  • condizioni di lavoro
  • alloggi.

Il Pilastro si compone di 20 principi, strutturati in tre categorie:

  1. pari opportunità e accesso al mercato del lavoro
  2. condizioni di lavoro eque e
  3. protezione sociale e inclusione.

Un accompagnamento 'Quadro di valutazione sociale'misura i progressi e le tendenze. Consente inoltre il confronto tra paesi. Il quadro di valutazione include indicatori su cose come

  • assistenza all'infanzia formale
  • a rischio di povertà o tasso di esclusione sociale
  • necessità di cure mediche auto-dichiarata insoddisfatta.

Poiché molti dei principi del pilastro riguardano il determinanti sociali della salute, svolge un ruolo importante nell'affrontare le disuguaglianze sanitarie.

Inoltre, il principio 16 riguarda specificamente la salute. Si afferma che: tutti hanno il diritto di accedere tempestivamente a cure sanitarie economiche, preventive e curative di buona qualità.

Il pilastro sociale è stato introdotto nel 2017 e un piano d'azione sarà lanciato nel marzo 2021. Anche il pilastro sociale è stato ora integrato nel processo del semestre.

Leggi Scheda informativa di EuroHealthNet sul pilastro europeo dei diritti sociali per maggiori informazioni.

Illustrazione delle 3 aree del pilastro sociale e impatto sulla salute e l'equità nella salute


Garanzia UE per l'infanzia

Gli orientamenti politici del presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen hanno annunciato l'adozione di a Garanzia Bambino. L'obiettivo è garantire che ogni bambino in Europa a rischio di povertà o esclusione sociale ("bambini bisognosi") abbia accesso ai diritti più elementari come l'assistenza sanitaria e l'istruzione.

Più specificamente, l'obiettivo è garantire l'accesso ai servizi essenziali per lo sviluppo e il benessere, in particolare

  • educazione e cura della prima infanzia
  • assistenza sanitaria
  • educazione
  • nutrizione
  • alloggiamento
  • partecipazione ad attività culturali e ricreative.

La Commissione europea, a seguito della sua comunicazione `` Un'Europa sociale forte per transizioni giuste '', adotterà una proposta di raccomandazione del Consiglio su una garanzia per l'infanzia nel 2021.

EU4Health

Nel 2020, la risposta dell'UE alle lezioni apprese da COVID-19 è arrivata attraverso il EU4Health programma di finanziamento per il 2021-2027. Questo ambizioso programma ha lo scopo di costruire sistemi sanitari resilienti attraverso, tra l'altro, la riduzione delle disuguaglianze sanitarie. Questo includerà

  • prevenzione delle malattie e la promozione della salute in una popolazione che invecchia,
  • trasformazione digitale dei sistemi sanitari
  • accesso all'assistenza sanitaria per i gruppi vulnerabili.

Ha lo scopo di:

  • rafforzare la preparazione dell'UE alle principali minacce sanitarie transfrontaliere;
  • rafforzare i sistemi sanitari in modo che possano affrontare epidemie e sfide a lungo termine;
  • rendere disponibili e abbordabili medicinali e dispositivi medici
  • sostengono l'uso prudente ed efficiente degli antimicrobici
  • promuovere l'innovazione medica e farmaceutica e una produzione più verde.

Altre azioni dell'UE, compresi i programmi, come il Fondo sociale europeo Plus (FSE +) e Orizzonte Europa fornirà ulteriori investimenti nel settore sanitario per integrare EU4Health. Per ulteriori informazioni sulla salute EU4 e sui finanziamenti, finanziamenti e bilanci europei per le disuguaglianze sanitarie, visita la pagina dei finanziamenti dell'UE.


 

Azione comune dell'UE

Un'azione comune è un'azione di collaborazione cofinanziata dagli Stati membri dell'UE e dalla Commissione su questioni sanitarie prioritarie. Alcuni di loro lavorano sulle disuguaglianze di salute e sui determinanti sociali di salute sottostanti, come quelli elencati di seguito. Il Azioni congiunte di seguito sono riportati esempi di cui EuroHealthNet faceva parte. Puoi trovare altri progetti del programma sanitario dell'UE qui.

L'obiettivo generale di JAHEE è migliorare la salute e il benessere dei cittadini europei e ottenere una maggiore equità nei risultati di salute in tutti i gruppi della società in tutti i paesi partecipanti e in Europa in generale. Inoltre, JAHEE includerà anche un focus specifico sia sui gruppi vulnerabili che sui migranti.

Scopri di più su JAHEE di seguito e su jahee.iss.it

CHRODIS PLUS ha contribuito alla riduzione del peso delle malattie croniche promuovendo l'attuazione di politiche e pratiche che si sono dimostrate efficaci. Lo sviluppo e la condivisione di queste politiche e progetti testati nei paesi dell'UE è l'idea centrale alla base di questa azione. L'azione congiunta CHRODIS è stata il predecessore di CHRODIS PLUS. È stata un'impresa di collaborazione paneuropea per identificare, convalidare, scambiare e diffondere buone pratiche per le malattie croniche negli Stati membri dell'UE e per facilitarne la diffusione oltre i confini locali, regionali e nazionali. L'attenzione si è concentrata sulla promozione della salute e sulla prevenzione primaria, nonché sulla gestione del diabete e delle condizioni croniche con morbilità multiple.

Il progetto JA MH-WB mirava a costruire un quadro per l'azione nella politica di salute mentale a livello europeo e si basa sul lavoro precedente sviluppato nell'ambito del Patto europeo per la salute mentale e il benessere. L'obiettivo del JA MH-WB era quello di contribuire alla promozione della salute e del benessere mentale, alla prevenzione dei disturbi mentali e al miglioramento dell'assistenza e dell'inclusione sociale delle persone con disturbi mentali in Europa.

Questa Azione congiunta mirava ad aumentare l'efficacia della prevenzione dell'HIV in Europa utilizzando strumenti pratici di garanzia della qualità (QA) e miglioramento della qualità (QI). Quality Action ha sviluppato e adattato strumenti di QA / QI specialmente per l'uso nella prevenzione dell'HIV. Il progetto ha formato formatori e facilitatori per supportare programmi e progetti di prevenzione dell'HIV in tutta l'UE che applicheranno gli strumenti di QA / QI.

Maggiori informazioni al riguardo nel nostro banca dati.

Il progetto Azione comune di azione di equità mirava a ridurre le disuguaglianze sanitarie aiutando a migliorare le politiche a livello nazionale e regionale e a sfruttare il contributo delle parti interessate. Lo scopo del progetto era quello di promuovere un focus sull'equità della salute nel processo decisionale attraverso l'identificazione di strumenti per analizzare e influenzare i processi di elaborazione delle politiche come Impatto sulla salute Valutazioni con un focus sull'equità e audit sull'equità sanitaria, nonché attraverso l'apprendimento dalle pratiche. Ha identificato sette temi chiave per attuare l'HiAP con maggiore successo in tutta l'UE e ha prodotto alcuni suggerimenti importanti per raggiungere questo obiettivo.

Per saperne di più nel nostro database:

Equity Action ha anche prodotto uno strumento che fornisce un formato per una discussione strutturata con i principali leader e sostenitori dell'HiAP all'interno delle organizzazioni per evidenziare il ruolo dell'equità nelle politiche.

 

Azione comune sull'equità sanitaria in Europa (JAHEE)

Il progetto Azione comune su Health Equity Europe (JAHEE)Logo JAHEE rappresenta un'importante opportunità per gli Stati membri di lavorare congiuntamente per affrontare le disuguaglianze sanitarie e ottenere una maggiore equità nei risultati di salute in tutti i gruppi della società, in tutti i paesi partecipanti e in Europa in generale. Va dal 2018-2021 L'obiettivo generale di JAHEE è quello di

  • migliorare la salute e il benessere dei cittadini europei
  • raggiungere una maggiore equità nei risultati di salute in tutti i gruppi della società in tutti i paesi partecipanti e in Europa in generale.

Inoltre, JAHEE includerà anche un focus specifico sia sui gruppi vulnerabili che sui migranti L'azione congiunta copre:

  • Integrare l'azione sulle disuguaglianze sanitarie nella politica nazionale
  • Come monitorare le disuguaglianze sanitarie
  • Ambienti di vita sani
  • Migrazione e salute
  • Migliorare l'accesso ai servizi sanitari e sociali per coloro che sono rimasti indietro
  • Salute ed equità in tutte le politiche - Governance

Per saperne di più, visita jahee.iss.it

Struttura dell'azione comune sulle disuguaglianze sanitarie


 

Altre iniziative finanziate dall'UE e azione europea sulle disuguaglianze sanitarie

Oltre all'azione dell'UE sulle politiche, l'UE promuove anche la ricerca, l'innovazione e la collaborazione a livello europeo attraverso il suo programma quadro (PQ) per la ricerca e l'innovazione, che copre 7 anni. Si chiama l'attuale programma quadro Orizzonte Europa, che copre il periodo dal 2021 al 2027. I PQ forniscono finanziamenti per una serie di progetti nel campo dell'equità sanitaria. Inoltre, il Parlamento europeo ha offerto una serie di gare d'appalto per progetti volti ad affrontare l'equità nella salute. I progetti elencati di seguito sono esempi di cui EuroHealthNet faceva parte. Puoi trovare altri progetti di ricerca e innovazione finanziati dall'UE qui.

Trova altri progetti nel nostro database delle risorse per l'equità sanitaria.

EREDITARE ha esplorato i collegamenti tra i nostri modelli di vita, in movimento o di consumo e l'ambiente, la nostra salute e l'equità. Questa iniziativa su larga scala Horizon 2020, coordinata da EuroHealthNet, ha riunito esperti del settore sanitario, dell'ambiente e di altri settori, compresa la tecnologia, per indagare su politiche, pratiche e innovazioni che possono influenzare i nostri comportamenti per ottenere una "tripla vittoria".

Scopo della Progetto pilota Health4LGBTI era quello di migliorare la nostra comprensione del modo migliore per ridurre le disuguaglianze di salute specifiche sperimentate da persone lesbiche, gay, bisessuali, trans e intersessuali (LGBTI). Si è concentrato sulla sovrapposizione delle disuguaglianze derivanti dalla discriminazione e dal trattamento ingiusto per altri motivi (ad esempio età, status, reddito).

Maggiori informazioni al riguardo nel nostro banca dati.

Questa progetto pilota ha fornito sostegno per la condivisione delle conoscenze e lo sviluppo di politiche per ridurre le disuguaglianze sanitarie nell'UE, con particolare attenzione a stile di vita determinanti come il consumo di alcol, l'alimentazione e l'attività fisica, in particolare negli Stati membri con le maggiori esigenze.

Questo era un meccanismo basato sul web utilizzato per raccogliere, scambiare e analizzare informazioni sulle politiche e sulle attività delle parti interessate nel campo della salute mentale. La Compass ha comunicato informazioni sul quadro d'azione europeo per la salute mentale e il benessere. Ha monitorato le politiche e le attività relative alla salute mentale e al benessere dei paesi dell'UE e delle parti interessate non governative.

Maggiori informazioni al riguardo nel nostro banca dati.

Vulnerabile ha esplorato modi per migliorare la salute delle persone che vivono in situazioni vulnerabili e isolate in tutta Europa. Si concentra su nove specifiche popolazioni vulnerabili e isolate come bambini e famiglie provenienti da contesti svantaggiati, disoccupati di lunga durata, senzatetto e detenuti.

Affrontare lo strategico Determinanti per ridurre la disuguaglianza di salute Via 1) Sviluppo della prima infanzia, 2) Realizzazione di un'occupazione equa e 3) Protezione sociale). Questo progetto di ricerca mirava ad approfondire la comprensione delle relazioni che esistono nel contesto europeo tra alcune delle influenze chiave sulla salute nel corso della vita di una persona e a trovare soluzioni per migliorare la salute e ridurre le disuguaglianze di salute attraverso la politica e la pratica in quelle aree .

Maggiori informazioni al riguardo nel nostro banca dati.

Questo progetto mirava a sviluppare linee guida basate sull'evidenza per migliorare l'equità nella salute nella popolazione che invecchia.

Questo progetto mirava a identificare misure che potessero livellare i gradienti socioeconomici della salute tra i bambini e i giovani nell'UE.

Maggiori informazioni al riguardo nel nostro banca dati.

In questo modo è possibile trovare altre iniziative di ricerca e innovazione finanziate dall'UE che affrontano le disuguaglianze sanitarie elenco di database.


 

Premere Invio
Seguici
Su Facebook
Su Twitter
Su GooglePlus
Su Linkedin
Su Pinterest
Su Rss
Su Instagram

Il contenuto di questo sito Web è tradotto automaticamente dall'inglese.

Sebbene sia stato compiuto ogni ragionevole sforzo per fornire traduzioni accurate, potrebbero esserci degli errori.

La mappa interattiva e il glossario non possono essere tradotti in un'altra lingua.

Siamo spiacenti per l'inconveniente.

Iscriviti alla nostra mailing list

 

Ti sei iscritto con successo alla newsletter

Si è verificato un errore durante il tentativo di inviare la richiesta. Per favore riprova.

Sarai iscritto alla newsletter mensile "Health Highlights" di EuroHealthNet che copre l'equità nella salute, il benessere e le loro determinanti. Per saperne di più su come trattiamo i tuoi dati, visita la sezione "privacy e cookie" di questo sito.

Iscriviti alla nostra mailing list

 

Ti sei iscritto con successo alla newsletter

Si è verificato un errore durante il tentativo di inviare la richiesta. Per favore riprova.

Sarai iscritto alla newsletter mensile "Health Highlights" di EuroHealthNet che copre l'equità nella salute, il benessere e le loro determinanti. Per saperne di più su come trattiamo i tuoi dati, visita la sezione "privacy e cookie" di questo sito.