Ricerca

Le cause di una buona salute vanno ben oltre la qualità dell'assistenza sanitaria. Includono una serie di fattori socioeconomici interconnessi. La ricerca mette a nudo le cause e le manifestazioni delle disuguaglianze e le esigenze dei gruppi vulnerabili. Identificando le priorità politiche ed esaminando ciò che funziona, informa le politiche e le pratiche che affrontano i determinanti della salute.

Una panoramica delle più importanti pubblicazioni di ricerca e indagini di dati nel campo di disuguaglianze sanitarie è fornito di seguito. Ulteriori output e fonti di dati sono disponibili nel nostro database delle risorse.


 

Pubblicazioni recenti

 

Di seguito sono riportate alcune recenti pubblicazioni su equità nella salute. Fare clic sul collegamento per trovare ulteriori informazioni sulla pubblicazione nel nostro database.

CATENA - Il Centro per la ricerca sulle disuguaglianze sanitarie globali

CATENA è un centro leader e una rete di ricerca interdisciplinare per le disuguaglianze sanitarie globali. Il centro ha sede presso l'Università norvegese di scienza e tecnologia (NTNU). Riunisce ricercatori esperti nel campo del Salute, determinanti sociali, società civile e sistema delle Nazioni Unite. Il suo scopo è promuovere la ricerca sulle disuguaglianze sanitarie, in particolare sulla salute dei bambini, e ridurre la distanza tra ricerca, politica e pratica.

I partner di CHAIN ​​includono alcuni degli studiosi più influenti nelle università di tutto il mondo, l'Istituto norvegese di sanità pubblica, l'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro, EuroHealthNet e UNICEF. CHAIN ​​è stato costruito sul presupposto che gli sforzi per ridurre le disuguaglianze nella salute continueranno a fallire a meno che e fino a quando il contributo della bassa posizione socio-economica come determinante globale di morbilità e mortalità precoce non sarà chiarito. Politiche e pratiche efficaci e basate su prove per affrontare il problema determinanti sociali della salute sono essenziali per aumentare l'equità nella salute in tutto il mondo. CHAIN ​​si impegna con i responsabili politici e gli operatori nel campo della salute pubblica, della politica ambientale, sociale e aziendale.

Pubblicazione di riviste sulle disuguaglianze sanitarie

  • Serie JAMA (in particolare JAMA open) (Link)
  • Journal for Equity in Health (Link)
  • Journal of Health and Social Behavior (Link)
  • Journal of Health Monitoring - Robert Koch Institute (Link)
  • Lancetta (Link)
  • Salute pubblica (Link)
  • Scandinavian Journal of Public Health (Link)
  • Questioni sociali e revisione delle politiche: (Link)
  • POLS Public Health - (Link)

Pubblicazioni di riferimento

I principali determinanti della salute

Il modello più utilizzato per spiegare le disuguaglianze sanitarie è il Dahlgren-Whitehead 'Modello arcobaleno'. Il modello mappa la relazione tra l'individuo, il suo ambiente e la salute, chiamata anche determinanti della salute. Al centro del modello c'è l'individuo che possiede caratteristiche individuali, e spesso fisse, quali età, sesso e caratteristiche costituzionali. L'individuo è circondato dalle varie sfere che hanno un impatto sulla salute e che sono teoricamente modificabili dalla politica. Questi includono l'individuo stile di vita fattori, influenze della comunità e condizioni di vita e di lavoro.

Il modello Rainbow enfatizza le interazioni: gli stili di vita individuali sono incorporati nelle norme e nelle reti sociali e nelle condizioni di vita e di lavoro. Questi a loro volta sono legati al più ampio ambiente socioeconomico e culturale.

I determinanti della salute che possono essere influenzati da decisioni individuali, commerciali o politiche possono essere fattori di salute positivi, fattori protettivi e fattori di rischio

Maggiori informazioni sul modello Rainbow nel nostro database.

I determinanti della salute spiegati dal modello Rainbow di Dahlgren e Whitehead (1993)

Recensioni di The Marmot

Le 'Marmot Reviews' si riferiscono al lavoro svolto da Il professor Sir Michael Marmot e il suo team all'University College di Londra (UCL). Nel 2008, il professor Sir Michael Marmot ha presieduto una revisione indipendente delle disuguaglianze sanitarie in Inghilterra. Oltre a valutare la situazione, la revisione ha proposto le strategie basate sull'evidenza più efficaci per ridurre le disuguaglianze di salute in Inghilterra. Tutti i rapporti sono disponibili qui.

# Marmot2020: La recensione di Marmot 10 anni dopo

Nel 2020, una nuova recensione di Marmot, chiamata The Marmot Review 10 anni dopo, venne fuori. Il rapporto ha valutato lo stato delle disuguaglianze sanitarie in Inghilterra e i progressi compiuti nell'ultimo decennio. Il rapporto ha rilevato che le disuguaglianze di salute erano aumentate e che il gradiente sociale era diventato più ripido nel decennio precedente. C'erano grandi differenze nell'aspettativa di vita tra le regioni dell'Inghilterra, e il numero dei senzatetto e la povertà infantile erano notevolmente aumentati.

Recensioni europee

L'Ufficio regionale dell'OMS per l'Europa ha commissionato una revisione dei determinanti sociali della salute e del divario sanitario. Questa revisione è stata eseguita da un gruppo di esperti guidati da Sir Michael Marmot. Il suo scopo era definire il divario sanitario e le disuguaglianze nella salute in Europa. La revisione ha contribuito allo sviluppo di WHO Europe's Salute 2020 strategia. Un obiettivo chiave della revisione era identificare cosa funziona e come implementare buone pratiche nel diverso contesto della Regione Europea.

Il progetto relazione finale della revisione è stato pubblicato nel 2013. La revisione aveva identificato le aree chiave per l'azione, le linee guida e le buone pratiche. Il rapporto ha definito nuovi approcci per ridurre i divari sanitari tra e all'interno dei paesi europei. Questi sono stati integrati con linee guida per le politiche in ciascuna delle aree chiave di azione. Inoltre, il rapporto ha anche esortato i paesi ad attuare politiche per mitigare l'impatto negativo dei determinanti sociali della salute. Ha dimostrato che anche piccole azioni in queste aree possono migliorare l'equità nella salute. Ha evidenziato che, oltre all'argomento morale per l'azione, la riduzione delle disuguaglianze sanitarie ha anche senso economico.

Il livello di spirito: perché società più eque quasi sempre fanno meglio

Il livello di spirito: perché società più eque quasi sempre fanno meglio è stato pubblicato nel 2009. Scritto da Kate Pickett e Richard Wilkinson, il libro evidenzia gli "effetti perniciosi che la disuguaglianza ha sulle società: erodendo la fiducia, aumentando l'ansia e la malattia, (e) incoraggiando il consumo eccessivo". Mostra che i risultati di diversi problemi sanitari e sociali sono significativamente peggiori nei paesi ricchi più disuguali.

Trova ulteriori informazioni su questo libro in il nostro database.

Capire le disuguaglianze di salute

Il libro Capire le disuguaglianze di salute fornisce un'esplorazione accessibile e coinvolgente del perché l'opportunità di vivere una vita lunga e sana rimane profondamente ineguale. Gli autori delineano il legame duraturo tra le circostanze socioeconomiche delle persone e la loro salute e affrontano le questioni in prima linea nella ricerca e nella politica sulle disuguaglianze sanitarie.

Trova maggiori informazioni in il nostro database.

Disuguaglianza nella salute: un'introduzione a concetti, teorie e metodi

Esaminando le influenze di classe sociale, reddito, cultura e ricchezza, nonché genere, etnia e altri fattori di identità, questo libro accessibile fornisce una chiave per comprendere le cause della disuguaglianza nella salute.

Valutando l'evidenza dei risultati di salute nel tempo ea livello locale e nazionale, l'autore Mel Bartley sostiene che l'integrazione sociale individuale richiede maggiore attenzione se si vuole affrontare efficacemente la disuguaglianza di salute.

Trova maggiori informazioni in il nostro database..

 


 

Indagini internazionali e dati sull'equità nella salute

 

L'OMS Health Equity Monitor

Ospitato su Piattaforma mondiale dei dati sulla salute dell'OMS, i Health Equity Monitor fornisce prove sulle disuguaglianze sanitarie esistenti e mette a disposizione strumenti e risorse per il monitoraggio e la ricerca sulle disuguaglianze sanitarie. Include:

La World Health Database Platform ospita una serie di altri strumenti di dati chiave, set di dati e database relativi alla salute e al benessere globali. In particolare, il Osservatorio sulla salute globale L'archivio dati contiene dati sulle statistiche relative alla salute per i 194 Stati membri dell'OMS. Fornisce accesso a oltre 1000 indicatori su, tra gli altri argomenti, mortalità e morbilità, SDG, sistemi sanitari, salute ambientale ed equità sanitaria.

Trova tutte le raccolte di dati dell'OMS qui.

Eurostat

Eurostat è l'ufficio statistico dell'Unione europea. Il suo scopo principale è fornire informazioni statistiche alle istituzioni dell'UE e promuovere l'armonizzazione dei metodi statistici. Le statistiche di Eurostat sono pubblicamente e liberamente disponibili. Suo banca dati include indicatori di tutte le parti della società, inclusi salute, lavoro, industria, ambiente e migrazione.

Statistiche dell'UE sul reddito e sulle condizioni di vita (EU-SILC)

Eurostat's set di dati sul reddito e sulle condizioni di vita offre statistiche su molti dei determinanti socioeconomici della salute. Gli indicatori includono reddito, povertà, esclusione sociale, alloggio, lavoro, istruzione e salute. I dati sono compilati utilizzando le statistiche dell'UE sul reddito e le condizioni di vita (EU-SILC) strumento. Raccogliendo microdati multidimensionali trasversali e longitudinali tempestivi e comparabili su reddito, esclusione sociale e condizioni di vita, EU-SILC mira a produrre indicatori strutturali di coesione sociale e inclusione sociale nell'UE.

Altre serie di dati di Eurostat rilevanti per le disuguaglianze sanitarie sono

  • Salute, compresi i dati su morbilità e mortalità, assistenza sanitaria e determinanti sanitari;
  • Qualità della vita, compresi indicatori sulle condizioni di vita materiali, istruzione e salute;
  • Educazione, che, tra gli altri, include dati sulla partecipazione all'istruzione di bambini e adulti;
  • Protezione sociale. Questo set di dati include indicatori su pensioni, prestazioni sociali e spesa sanitaria;
  • Uguaglianza su età, sesso e disabilità, E
  • Mercato del lavoro con indicatori sulla disoccupazione, il divario retributivo di genere, il salario minimo e la qualità dell'occupazione.

Eurofound

Eurofound è la Fondazione europea per il miglioramento delle condizioni di vita e di lavoro. Mira a contribuire allo sviluppo di migliori politiche sociali, occupazionali e legate al lavoro in Europa.

Eurofound dispone di tre indagini paneuropee regolarmente ripetute che offrono una fonte unica di informazioni comparative sulla qualità della vita e sulle condizioni di lavoro nell'UE. Questi sondaggi sono:

  • The European Company Survey;
  • L'indagine europea sulla qualità della vita
  • L'indagine europea sulle condizioni di lavoro

OECD iLibrary

L'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) offre dati su argomenti che vanno dalle proiezioni economiche alla salute, al lavoro e alla protezione sociale. Tutti questi dati vengono raccolti nel Banca dati OCSE.Stat.

Nel OECD iLibrary, i visitatori trovano libri, giornali e statistiche. Il sezione delle statistiche di iLibrary offre database, data warehouse, dati su indicatori specifici, profili statistici nazionali e serie statistiche.

Alcune delle risorse di dati OCSE più rilevanti per l'equità nella salute sono:

L'indagine sociale europea

La biennale Indagine sociale europea (ESS) mappa e raccoglie dati su atteggiamenti, convinzioni e modelli di comportamento delle persone in Europa. Nel 2014, l'ESS ha aggiunto per la prima volta all'indagine una serie di domande (modulo) sui determinanti sociali della salute. A causa del nuovo modulo, che è stato proposto da CATENA, il sondaggio ora consente il valutazione delle disuguaglianze sanitarie in Europa.

Il ciclo 2020 dell'ESS costituirà una fonte di dati chiave per la valutazione delle conseguenze sociali, economiche e sanitarie della pandemia COVID-19, oltre a numerose altre disuguaglianze strutturali.

I dati generati dall'indagine sociale europea sono disponibili gratuitamente qui.

Il peso globale della malattia

Il progetto Onere globale della malattia (GBD) offre un quadro completo di ciò che disabilita e uccide le persone in paesi, età, sesso e paesi. Guidato dall'Institute for Health Metrics and Evaluation (IMHE), il GBD fornisce uno strumento per quantificare la perdita di salute da centinaia di malattie, lesioni e fattori di rischio. Questi dati aiutano i responsabili politici a comprendere la natura delle sfide sanitarie del proprio paese ea confrontare gli effetti di diverse malattie.

Il GBD include dati sull'istruzione e sul reddito, consentendo la visualizzazione delle disuguaglianze sanitarie. Determinanti e indicatori aggiuntivi verranno aggiunti allo strumento nelle versioni future.

I dati dello studio Global Burden of Disease sono disponibili gratuitamente qui. È disponibile una visualizzazione dei determinanti sociali della salute qui.

Database delle statistiche di genere dell'EIGE

L'EIGE è l'Istituto europeo per l'uguaglianza di genere. Nel suo Database delle statistiche di genere si trovano statistiche a livello nazionale ed europeo che. Il database include un'ampia gamma di indicatori, inclusi salute, lavoro e condizioni di lavoro, istruzione e condizioni di vita. Sulla base di queste statistiche, l'EIGE pubblica ogni anno Indice sull'uguaglianza di genere che misura il concetto complesso di uguaglianza di genere e che aiuta a monitorare i progressi nell'uguaglianza di genere.

 


 

La piattaforma di ricerca EuroHealthNet

Il progetto EuroHealthNet La piattaforma di ricerca identifica e promuove approcci basati sull'evidenza per la salute, l'equità nella salute e il benessere. Lavora su una serie di progetti europei e internazionali, spesso guidati dall'ufficio EuroHealthNet. EuroHealthNet dispone di un'ampia rete di istituzioni sanitarie pubbliche, istituzioni governative e ricercatori. È attraverso questa rete che EuroHealthNet aiuta a inserire prove nello sviluppo di politiche e pratiche che influenzano la salute pubblica, l'equità sanitaria e i determinanti sociali della salute.

Per massimizzare l'impatto dei progetti su cui lavora, la piattaforma di ricerca lavora con i ricercatori e con i responsabili delle decisioni. Oltre a supportare e consentire la cooperazione nella ricerca, mira a fornire una base di prove per politiche e pratiche che affrontano le disuguaglianze di salute e le minacce ambientali per la salute. Per saperne di più sul lavoro della piattaforma e sull'appartenenza alla piattaforma visitate il nostro sito.


 

Premere Invio
Seguici
Su Facebook
Su Twitter
Su GooglePlus
Su Linkedin
Su Pinterest
Su Rss
Su Instagram

Il contenuto di questo sito Web è tradotto automaticamente dall'inglese.

Sebbene sia stato compiuto ogni ragionevole sforzo per fornire traduzioni accurate, potrebbero esserci degli errori.

La mappa interattiva e il glossario non possono essere tradotti in un'altra lingua.

Siamo spiacenti per l'inconveniente.

Iscriviti alla nostra mailing list

 

Ti sei iscritto con successo alla newsletter

Si è verificato un errore durante il tentativo di inviare la richiesta. Per favore riprova.

Sarai iscritto alla newsletter mensile "Health Highlights" di EuroHealthNet che copre l'equità nella salute, il benessere e le loro determinanti. Per saperne di più su come trattiamo i tuoi dati, visita la sezione "privacy e cookie" di questo sito.

Iscriviti alla nostra mailing list

 

Ti sei iscritto con successo alla newsletter

Si è verificato un errore durante il tentativo di inviare la richiesta. Per favore riprova.

Sarai iscritto alla newsletter mensile "Health Highlights" di EuroHealthNet che copre l'equità nella salute, il benessere e le loro determinanti. Per saperne di più su come trattiamo i tuoi dati, visita la sezione "privacy e cookie" di questo sito.